tree

Spazio difensibile

La valutazione del rischio e l'individuazione di misure di mitigazione può essere condotta secondo procedure empirche o schemi di analisi di diversa complessità, ma anche con semplici test di autpovalutazione. Questi ultimi sono utili per valutare i rischi preenti, ad esempio, nel caso di case per vacnza. Uno di questi test è stato proposto nell'ambito del progetto EU MIRTO "Minimizing fire risks for tourists".  

Valutazione del pericolo di incendio

Valutazione del pericolo di incendio - il sistema VALPER

In Canada e negli Stati Uniti, ma anche in Francia, dove il calcolo dell’indice di pericolo è ampiamente consolidato, l’informazione sul pericolo di incendio viene diffusa al pubblico, soprattutto nelle aree a maggiore rischio, affinché vi sia una accresciuta attenzione e vigilanza. Un esempio tipico è quello dei campeggi dove l’indice di pericolo è aggiornato quotidianamente e reso disponibile a tutti gli ospiti. In caso di pericolo rilevante vengono limitate alcune attività (ad esempio l'uso di fornelletti) e, in caso di valori dell’indice particolarmente elevati, può essere vietato anche l’uso dei barbecue ad uso collettivo e quasiasi fiamma libera.

Un ulteriore ambito in cui l’indice di pericolo può risultare particolarmente utile è quello dell’informazione agli escursionisti. In caso di elevato pericolo di incendio può essere infatti opportuno rivedere la decisione di effettuare un’escursione e, in ogni caso, è utile che gli escursionisti informino i conoscenti della propria meta e portino con sè  un GPS e un cellulare.

La stima del pericolo di incendio ha trovato anche in Italia alcune applicazioni innovative ed interessanti. In Sardegna è stato previsto dall’ENEL, settore trasmissione, oggi Terna di posticipare la manutenzione di alcune linee nei periodi di elevato pericolo al fine di garantire la loro funzionalità qualora linee vicine fossero interessate dal fuoco.

L'indice di pericolo d’incendio FWI (Fire Weather Index) è uno strumento per la valutazione delle condizioni che possono favorire l’innesco di un principio di incendio e la sua propagazione (Van Wagner C.E., Pickett T.L.,1987).

L’indice è in uso in Canada dalla fine degli anni ottanta e è alla base dell’European Forest Fire Information System - EFFIS, sistema di calcolo e previsione del pericolo di incendio su scala europea.

Alert100

Il livello di pericolo indicato dalla procedura di calcolo dell’FWI è oggi proposto nel corso della stagione degli incendi da diverse agenzie regionali. Vi sono tuttavia valide ragioni per cui la determinazione a livello locale (ad esempio per un'area a parco)  sia da ritenere utile ed efficace nell’azione di prevenzione degli incendi boschivi:

• la determinazione dell’indice avviene con dati locali ed è di conseguenza assai precisa e puntuale,

• la procedura di calcolo si sviluppa all’interno dell’ente che maggiormente ne utilizzerà e valorizzerà i risultati,

• le misure di prevenzione derivanti dal superamento di elevate soglie di pericolo sono modulate sulle caratteristiche del territorio locale.

L’FWI comprende 6 componenti, tre relative all’umidità del combustibile e tre relative al comportamento del fuoco.

Il sistema VALPER è una procedura predefinita che consente di elaborare l’indice di pericolo FWI, effettuare interpolazioni per la spazializzazione dei dati e restituire in forma grafica e numerica i risultati. I primi andranno a soddisfare le esigenze di un informazione di dettaglio per un dato territorio, i secondi potranno essere trasformati in messaggi di allerta in caso vengano superati specifici valori dell’indice.

VALPER propone infine una serie di opzioni per la diffusione delle informazioni agli operatori, ai tecnici del settore, ai residenti.

sSprinklers e retardant fire danger Clemson_down_logs meteo station forest

Con la fornitura e l'installazione del sistema VALPER l'ente committente (parco, comune, ecc.) è nelle condizioni di avere quotidianamente un bollettino delle condizioni di pericolo di incendio per il proprio territorio. Il sistema viene adattato alla complessità del territorio stesso e potrà pertanto basarsi su una o più stazioni meteorologiche. Nel caso si intenda produrre mappe previsionali il servizio prevede la fornitura di dati con risoluzione adeguata.  In questo caso i dati misurati vengono sostituiti da dati meteorologici previsionali.; questo consente di stimare il livello di pericolo di incendio per il momento attuale e per le successive 24 - 36 - 72h). Il sistema si completa con i sistemi di allarme, informazione e comunicazione che verranno concordati.

 

- Merrill, D.F., Alexander M.E.(Eds), 1987. Glossary of forest fire management terms. 4th ed Natl Res Counc. Can. Comm. For. Fire Manage. Pub. NRCC No.26515

- Van Wagner C.E., Pickett,T.L.,1985. Equations and FORTRAN program for the Canadian Forest Fire Weather Index System. Can.For.Serv.For.Tech.Rep.33.

Il sistema VALPER si basa sulla rilevazione in continuo delle condizioni meteorologiche, eventualmente integrate dai dati di sensori posti a seguire le condizioni del suolo, e sulla elaborazione dell’indice di pericolo. L’indice viene quindi rimodulato in base alle caratteristiche del territorio, soprattutto in funzione del combustibile presente, e offre quindi una rappresentazione spaziale delle condizioni di pericolo di incendio, variabili di giorno in giorno.

Ad ogni classe di pericolo vengono abbinate indicazioni  che l’ente territoriale di competenza potrà poi trasformare in divieti o obblighi, per affrontare i giorni di pericolo più elevato con una maggiore tranquillità.Particolarmente impirtante è infine che le informazioni elaborate siano comunicate agli enti territoriali più vicini  e agli operatori turistici (campeggi, villaggi vacanze, ecc.),  ma anche ai residenti isolati, ai gestori di servizi, ecc. Tutto questo può essere oggi facilmente organizzato grazie a sistemi di messaggistica diffusa che permettono di contattare in modo mirato i soggetti più interessati da queste informazioni.

Previsione del pericolo di incendio

2009_Fire_Danger_Ratings

Oggi l’FWI trova applicazione  in Europa e, in particolare, nell’ambito dell’European Forest Fire Information System (EFFIS) [http://effis.jrc.it], ma anche nei sistemi di prevenzione di diverse regioni italiane. L’attivazione di un sistema di allarme può prevedere, invio di messaggi vocali preregistrati, invio di mail e SMS. Le informazioni possono essere rese disponibili con il massimo dettaglio sui siti web più frequentati. Le informazioni circa il pericolo di incendio possono inoltre essere comunicate mediante totem (a destra) in luoghi di passaggio (ad esempio centri visitatori di aree protette) o altri strumenti di divulgazione diretta (Web, app, ecc.).

Schema

La valutazione del pericolo di incendio deve, come detto, essere considerata un'attività di prevenzione con numerose e significative ricadute di carattere operativo.

 

Al superamento di soglie di pericolo di incendio crescenti devono infatti corrispondere condizioni di più elevata attenzione da parte del sistema di vigilanza, ma devono anche  derivarne interventi rivolti al pubblico e ai settori della società più coinvolti nella tematica degli incendi. Tra questi vanno segnalati gli addetti del settore agricolo: la presenza di condizioni di elevato pericolo può essere comunicata   agli agricoltori mediante canali già esistenti e particolarmente seguiti (bollettini meteo, siti web di interesse agricolo, annunci via radio, ecc.).

Questa segnalazione deve essere accompagnata, ad esempio, all’invito ad incrementare la vigilanza ed evitare attività potenzialmente pericolose.

Analogamente le condizioni di elevato pericolo andrebbero comunicate secondo procedure condivise con gli operatori di servizi pubblica (distribuzione elettricità e gas, ferrovie, manutenzione strade, ecc.).

VALPER è un sistema di valutazione e previsione del pericolo di incendio basato sull’impiego dell’indice di stima canadese Fire Weather Index (FWI). L’indice FWI fa riferimento all’intensità attesa del fuoco in caso di incendio e alla sua propagazione e, indirettamente  quindi, alle difficoltà che potrebbero presentarsi nel controllare adeguatamente l’evento. Il calcolo dell’indice si basa su parametri meteorologici rilevati  da una stazione locale: temperatura, umidità relativa, velocità del vento e precipitazioni. I valori tipicamente utilizzati nel calcolo dell’indice sono quelli pomeridiani.

L’utilità di disporre di una valutazione del pericolo di incendio è da tempo molto chiara. Esso consente, attribuendo a singole giornate un valore numerico del livello di pericolo che consentono l’innesco di un incendio, di organizzare in modo più puntuale i servizi di vigilanza e allerta, rafforzandoli dove necessario. L'inidce cosente inoltre di adottare misure che l’imitino l’uso del fuoco o vietare comportamenti potenzialmente pericolosi.

L’utilità dell’indice di pericolo è legata alla diffusione delle informazioni ad esso connesse e alle misure conseguenti che vengono adottate.

totem3

Previsione del pericolo di incendio

Scarica la brochure

111

Il termine PERICOLO DI INCENDIO è utilizzato per indicare una serie di fattori ambientali, alcuni variabili nel tempo e altri tendenzialmente costanti, che determinano l'innesco del fuoco e influenzano la sua velocità di propagazione e la difficoltà a controllarne l'impatto (Merrill & Alexander,1987).

111
2016-11-10_180149