tree

Spazio difensibile

La valutazione del rischio e l'individuazione di misure di mitigazione può essere condotta secondo procedure empirche o schemi di analisi di diversa complessità, ma anche con semplici test di autpovalutazione. Questi ultimi sono utili per valutare i rischi preenti, ad esempio, nel caso di case per vacnza. Uno di questi test è stato proposto nell'ambito del progetto EU MIRTO "Minimizing fire risks for tourists".  

Valutazione del pericolo di incendio

Gli incendi boschivi possono determinare significativi impatti di lungo periodo su elementi di carattere ecologico, economico e sociale del territorio. Si pone quindi la necessità di valutare correttamente i livelli di rischio presenti ed identificare strategie di mitigazione economicamente sostenibili.

 

Valutazione del rischio locale

Le aree di interfaccia

Lo spazio difensibile

Il sistema di detezione precose e allarme Alert 100 consente di individuare un principio di incendio che oltrepassi una linea ,aterializzata damuna staccionata dotata di un sensore di tempratiura libnnerare. questo è im gratdo di rilevre modeste alterazioni di temeparatura e inoltreare un segnale di alalrme ad una centralina che, a sua volta smisetra diversi segnali agli addetti della difesa dagli incendi.

Alert100 Alert100 foto

Il sistema è particolarmente interessante per la protezione di strutture turistiche quali campeggi o villaggi vacanze, spesso in posizione isolata e particolarmente vulnerabili per la presenza di un'elevata densita di ospiti. Qui il sistema Alert100 può fornire un importantissimo contributo alla protezione delle persone e delle strutture individuando precocemente incendi sia di giorno che di notte.

La difesa di aree naturalistiche, come di strutture turistiche o infrastrutture tecnologiche che siano  interessate da incendi boschivi può essere resa più efficace dall’adozione di sistemi di difesa attiva in grado di ridurre la propagazione del fuoco in attesa dell’intervento del personale dedicato alla lotta agli incendi.

Si tratta quindi di una problematica che riguarda quei siti e strutture posti in aree isolate, talvolta problematiche da raggiungere e che, come nel caso di campeggi e villaggi,  per la presenza di numerosi ospiti richiedono una particolare attenzione.

La proposta elaborata da Attalea si chiama Adronos ed è rappresentata da un impianto di distribuzione di acqua o miscela di acqua + ritardante in grado di fronteggiare l’avanzata del fronte del fuoco. Il sistema può essere azionato manualmente o in automatico, collegandolo in questo secondo caso ad un impianto di sensori termici posti ad adeguata distanza.

sSprinklers e retardant

Il processo di valutazione del rischio si basa sull’elaborazione di complessi set di dati, applicazione di tecniche modellistiche e approcci di mitigazione di diversa natura.

L’approccio è particolarmente efficace per contenere il rischio nelle aree esposte ad incendi di interfaccia, ma anche alla mitigazione dello stesso a scala locale o microscala (ad esempio un singolo edificio isolato.Gli ambiti di intervento riguardano sia la prevenzione degli incendi boschivi che la difesa  dal fuoco. Un ulteriore ambito di interasse è la predisposizione di programmi e azioni volti a incrementare la consapevolezza del pubblico e a promuovere comportamenti prudenti e corretti.

 

Le componenti del processo di valutazione quantitativa del rischio sono la probabilità, l’intensità e la suscettibilità agli effetti del fuoco (Scott, 2006) e possono essere rappresentate nel cosiddetto triangolo del rischio. Questo approccio concettuale vede l’intensità come fattore predittivo degli effetti del fuoco, la suscettibilità fa riferimento ad elementi intrinseci dell’area in esame, la probabilità si riferisce invece ad elementi esterni.

Obiettivo di questa azione, propedeutica all'adozione di sistemi di detezione di principi di incendio o di difesa, è la valutazione di condizioni stazionali che possano favorire l'innesco involontario di incendi e la loro propagazione.

La valutazione è indirizzata prevalentemente all'esame della biomassa viva e mortta che si trova nelle immediate vicinanze dell'area o della struttura da proteggere. La valutazione segue una procedura codificata che consente di individuare gli interventi operativi. Ciò consente di ridurre sensibilmente la possibilità di innesco di principi di incendio e, in secondo luogo, di contenere la propagazione di eventuali fronti che dovessero lambire l'area o la struttura.

La valutazione si avvale di specifici software di simulazione.

pericolo Biomass reduction triangolo 2016-08-09_163608 1 2