tree

Spazio difensibile

La valutazione del rischio e l'individuazione di misure di mitigazione può essere condotta secondo procedure empirche o schemi di analisi di diversa complessità, ma anche con semplici test di autpovalutazione. Questi ultimi sono utili per valutare i rischi preenti, ad esempio, nel caso di case per vacnza. Uno di questi test è stato proposto nell'ambito del progetto EU MIRTO "Minimizing fire risks for tourists".  

Valutazione del pericolo di incendio

Alert 100 è indicato per la protezione di strutture turistiche, aree naturalistiche di pregio, infrastrutture tecnologiche, ferrovie e strade. L’installazione è rapida, non prevede strutture permanenti e tutto il sistema non presenta pericoli per le persone e l’ambiente.

 

Alert 100 consente di rilevare un principi di incendio in relazione al calore prodotto in prossimità del sensore. Una volta attivato il sensore la segnalazione  è immediatamente trasmessa ai servizi antincendio e agli operatori.    

 

Alert 100 vigila sul passaggio del fuoco sia durante il giorno che la notte. Eventuali danni provocati al sistema (es. vandalismi) possono essere immediatamente rilevati mediante una procedura di test.    

 

Alert 100 non è soggetto a falsi allarmi in quanto l’attivazione del sistema è possibile solo da parte del fuoco e comunque solo in presenza di temperature superiori a 85°C.

 

Alert 100  consente di mettere sotto controllo fino a 6 km di tracciato lineare. In caso di incendio la segnalazione dell’evento può prevedere l’associazione delle sue coordinate o al toponimo più prossimo.

Sistema di detezione e allerta - Alert 100

Come funziona il sistema Alert 100

Alert 100 è un sistema di rilevazione automatica del passaggio del fuoco che trova impiego per la segnalazione precoce di principi di incendio e l’attivazione di sistemi di allerta/allarme.

La rilevazione dell'avvicinarsi del fuoco si basa sulle più recenti tecnologie in uso in settori industriali ad alto rischio.

Alert100 foto

Il sistema impiega tecnologie ampiamente sperimentate in campo industriale ed è qui indirizzato alla difesa di aree di pregio naturalistico, ma anche strutture turistiche, infrastrutture tecnologiche isolate (es. ripetitori TV o radio). Il sistema è stato inoltre adottato lungo linee ferroviarie nelle tratte dove l'uso dei freni dei convogli provoca con frequenza l'innesco di principi di incendio. l sistema è particolarmente interessante per la protezione di rimboschimenti, dove inj genere è gia prevista l'installazione di una recinzione di protezione.

Le strutture isolate e particolarmente vulnerabili per la presenza di un'elevata densità di ospiti possono trovare in quetso approccio  un importante contributo per la protezione delle persone  individuando precocemente incendi sia di giorno che di notte.

Tra i principlai pregi del sistema Alert 100 va segnalato che esso è del tutto automatico ed entra in funzione solo in presenza di anomalie termiche (un aumento repentino della temperatura) che difficilmente può avvenire per motivi diversi dal passaggio del fuoco.

Il sistema consente di individuare principi di incendio o fronti di incendio che si avvicinino all'area o alla struttura che si intende proteggere. Viene fissata, in fase di progettazione una linea di detezione, sulla base di considerazioni circa la velocità di propagazione del fuoco nelle situazioni più problematiche e in considerazione dei tempi di risposta delle squadre anti incendio. Queste valutazioni sono in parte condotte mediante simulazioni modellistiche. La linea di detezione viene attrezzata con uno steccato in legno a due traverse.  Si tratta di una struttura leggera, che non richiede permessi di carattere edilizio e che descriverà il perimetro dell'area da proteggere. La linea di detezione può raggiungere, senza interruzioni, la lunghezza teorica di 6 km.  Qualora vi sia la necessità di una maggiore lunghezza si pianificheranno più linee (circuiti). Per la detezione del fuoco la traversa inferiore  dello steccato è dotata di un sensore lineare, un dispositivo in grado di rilevare anomalie termiche nelle immediate vicinanze. Il sensore è costituito da un cavo con conduttori trimetallici separati da un polimero isolante che fonde alla temperatura di 85°C. In caso il fuoco lambisca lo steccato il materiale plastico fonde chiudendo il circuito.

Il sensore lineare

Il sensore lineare è un cavo termosensibile che viene posizionato a breve distanza dall’area che si intende proteggere. Il cavo  inserito nello steccato risulta del tutto invisibile per evitare eventuali vandalismi.  In presenza di strade o accessi pedonali il cavo è protetto da una guaina apposita e può essere interrato.

Al cavo è applicata una corrente di 12/24V (la tensione varia in funzione della lunghezza del circuito). Si tratta della tensione tipica delle recinzioni per animali, ma in questo caso il conduttore è protetto esternamente e il sistema non presenta pericoli per le persone. L'alimentazione è fornita dalla rete mediante trasformatore posto presso la centralina di comando o da pannello solare.In presenza di un aumento della temperatura oltre una soglia prefissata, come nel caso di una combustione di materiale vegetale, il materiale plastico fonde e il circuito elettrico si chiude.  Ciò determina l’attivazione di un sistema di allarme che può prevedere segnalazioni sonore/luminose, invio di messaggi vocali preregistrati, invio di mail e SMS di tipo push.

camping sensor Alert100 schema Alert100 Alert100

Sensore:  

• Sensore lineare trimetallico rivestito in polimero termosensibile con attivazione a 88°C,

• Sezione: 3.5 mm, rivestimento esterno nylon

• Materiale: Pb e Cd free / UV resistant,

• Conforme UNI EN 54-28:2016,

• Lunghezza massima  3 km (6 km con doppio circuito, indefinita con stazioni di alimentazione).

 

Allarmi:

• Invio automatico di messaggi vocali mediante rete GSM/GPRS

• Invio automatico SMS (push) e  mail

• Attivazione segnalatori acustici e visivi (sirene)

 

Supporto:

• staccionata a  2 traverse:

• altezza dei piantoni 150 cm totali,

• lunghezza delle campate  200 cm,

• diametro piantoni 12 cm,

• diametro della traversa e dei corrimano 8 cm.

 

Localizzazione

Nel caso di impianti estesi e complessi l’allarme prevede la localizzazione  e segnalazione dell’evento

Caratteristiche tecniche

Lo stesso sensore veicola dunque, in caso di incendio, l'informazione dell’avvenuto corto circuito, ma anche la posizione dell'anomalia termica. Questa inoformazione, elaborata da un pannello di controllo verrà trasmessa, con modalità diverse, ai sistemi di  allarme.

control_panels-fire

Il pannello di controllo è in grado di sovraintendere a uno o più circuiti. Al momento della chiusura del circuito a causa di un principio di incendio lungo la linea,  viene visualizzato sul display il punto in cui l'evento è stato registrato. Questo consente di mantenere sotto controllo anche aree fuori dalla visuale.

Il pannello di controllo elabora l'informazione e sovraintende alla attivazione degli allarmi. Gli allarmi che possono essere attivati sono diversi e la loro scelta dipende dalle caratteristiche dell'area o struttura da proteggere.

Dove viene impiegato

Può essere prevista l'attivazione di

• sirene,

• segnalazioni luminose,

• invio automartico di e-mail ad indirizzi programmati (con messaggio generico o con  

 indicazione del punto della linea in cui l'evento è stato registrato),

• invio  automartico di SMS ad indirizzi programmati,

• invio  automartico di messaggi push (messaggi per smartphone immediatamente

 visualizzati sul display,

• invio  automartico di messaggi telefonici preregistrati (es. "Attenzione, è stato segnalato   un incendio lungo il perimetro del campeggio Marinella").

 

Il pannello può attivare in automatico un sistema di difesa attiva (vedi).Lo steccato è tutto in legno, presenta due traverse orizzontali con quella inferiore posta 20-40 cm dal suolo. E’ disponibile una staccionata similegno in plastica riciclata.

schea 333 333

Scarica la brochure